cotechino capodanno fooders

Ciao anno vecchio.

muffoletta fooders

Come saprete il 31 dicembre è stato il giorno del nostro Greatest Hits, durante il quale abbiamo “suonato” i dieci piatti migliori dell’anno. Non sto qui a ripetere il menù, so che ne avrete le palle piene di sentirlo. In attesa del post di Marco che parlerà un po’ della serata, io vorrei fare da qui dei ringraziamenti di cuore.

underground nye partyIl primo va sicuramente a tutti quelli che hanno voluto partecipare e che hanno permesso che tutto questo accadesse.Marzia Lorenzi aka @nanomondano per il supporto morale e l’aiuto fisico, nonché il coraggio di dividere una bottiglia in 23 e di affrontare 70 aventi diritto a birra e free cocktails tutti da sola.
Antonello (di Remigio) ..(!!!) che, prenotatosi per la cena, ci ha raggiunto nel primo pomeriggio ed ha praticamente lavorato ininterrottamente per 12/13 ore. Lo ringrazio anche per avermi detto che questo è stato il capodanno più bello della sua vita (opinione condivisa anche da noi)
Olle Tagesson, chef svedese, per la fiducia di mangaire da noi e di trovarsi in un party pieno di sconosciuti con una bassissima percentuale di persone che parlavano inglese. Grazie Olle, so che hai gradito anche la musica =)
Zareen Ahmad e compagno, anche loro venuti da molto lontano. (Canada)
Luca Marino, arrivato da Napoli, con amici venuti da Firenze.

cotechino capodanno foodersElisa Dell’amore, arrivata apposta per noi da Milano con tantissimo affetto nei nostri confronti (finalmente ci siamo conosciute!)
Fabio Cagnetti, soprannominato “er tuta” da Chef Ragoo (Anti you), che si è presentato con una magnum da 3 lt di Hausmannhof del 93.
Piotr Squoti (ascoltalo!) che ci ha concesso un mini showcase dopo la mezzanotte.


Egisto, per aver fatto pressing alle sue gallinelle (60 uova, poverine)
Roberto Liberati, che ci ha più che onestamente rifornito di aglio di Vessalico, cotechino di Bazza e pollo San Bartolomeo.
Sicuramente, come in ogni ringraziamento che si rispetti, dimenticherò di ringraziare qualcuno.
Chi dovrebbe essere ringraziato e non viene menzionato protesti nei commenti =)

 

 

16 Comments

  1. ma GRAZIE a voi!!! finalmente ci siamo conosciuti si! io vi aspetto a milano (anche se, si si lo so, non è un gran posto…) serata stupenda, voi bravissimi, conquistati da roma!! (e la sua popolazione)
    spero di vedervi prestissimo!!!
    eli

  2. I love the Fooders, e ringrazio di cuore Carla, Marzia, Claudia, Angelica, Chef, Danielone (detto er baiaffa!),Marco e Francesca. Grazie per il regalo di fine anno che tanto desideravo. Ho finito il 2010 tra i fornelli, circondato da persone speciali. Ho iniziato il 2011 tra i fornelli, circondato da persone speciali! Kisses!
    Antonello

  3. Soffro in silenzio…
    E non dico altro, sennò mi metto a piangere…
    E pensare che ero lì 24 ore prima
    Sgrunt, evviva il 2010—>2011 Made in Fooders, anche se non c’ero
    Leccate a tutti
    Pippo

  4. Grazie grazie grazie a voi per quello che siete riusciti a offrirci :))) anche per me si tratta di un Capodanno da ricordare a lungo!!!

  5. Ciao, sono Marco Baccanelli e da qualche minuto sono disoccupato.
    Vorrei trovare lavoro nel campo dell’editoria,
    Ho un nuovo progetto al quale sto lavorando.
    Essendo riuscito con il progetto The Fooders oramai nelle mani di Francesca “LINUS” Barreca, a far coesistere più passioni in un solo lavoro, ora sto realizzando un Magazine che unisce La mia passione per i francobolli e quella per il giornalismo d’assalto.
    Attendo richieste di collaborazione.

    Marco Baccanelli – Francobolli d’assalto Magazine

    1. Basta che poi nun me voi portà a vedè la collezione de francobolli. Scusate, ma usare l’italiano in certi casi non è opportuno.

    1. 23 è il numero magico e vergognoso allo stesso tempo =) Bella!

I commenti sono chiusi.